Allenamento

Come gestire lo stress prematrimoniale

I mesi prima del fatidico “si” possono essere davvero stressanti. Soprattutto in un momento come quello attuale. Ecco perchè è fondamentale saper gestire le ansie e le preoccupazioni che possono nascere nell’organizzare un evento così importante. Vediamo come.

Se non avete mai organizzato un matrimonio, non conoscete l’impiego di energia che ci vuole. Un’energia che molto spesso sfocia in tensione e quest’ultima, in vere e proprie crisi di nervi. E ora… Ci mancava solo il Coronavirus.

Dubbi sulla scelta dell’abito, perplessità sulla sala del ricevimento o sulle decorazioni, incertezze sugli invitati e su come sistemarli al meglio… Insomma, pianificare un evento che dovrebbe essere una festa, molto spesso produce delle paure (spesso infondate) che se non vengono affrontate nel modo giusto, rischiano di mettere a dura prova il vostro sistema nervoso. Come gestire questo stress?

Studi scientifici dimostrano che in questi periodi, uno dei rimedi migliori è fare una corretta e controllata attività fisica. Allenare il corpo stimola la produzione di serotonina, l’ormone che abbassa la tensione e alza i livelli del buon umore. In questo modo si tenderà ad essere più positivi e questo vi aiuterà a vedere le cose con più ottimismo. Un positivo “circolo virtuoso” che vi farà pensare che andrà tutto nel verso giusto, così come lo avete sempre sognato.

Ma la notizia più bella (e forse anche quella più sensazionale) è che fare un’attività motoria finalizzata al controllo del respiro e al miglioramento della postura, permette alla donna di arrivare più in forma al momento del concepimento e, di conseguenza, di gestire al meglio una futura e gradita gravidanza.

Lo sapete che se il feto si sviluppa in un addome pronto ad accoglierlo con lo spazio giusto e con una colonna vertebrale in forma, si riduce drasticamente il rischio di un parto cesareo?

E allora non aspettare ancora… Il servizio di Wedding Coach risponde proprio a tutte le vostre esigenze: gestione dell’ansia e dello stress, aumento del buonumore, controllo del respiro e miglioramento della postura.

Contattateci adesso!

Allenamento

Come iniziare bene la giornata

Consigli per affrontare la giornata in modo da aumentare le probabilità di trascorrerla serenamente.

Per muoversi con soddisfazione, è importante iniziare bene la giornata, mostrando un atteggiamento che sia ottimista e che riveli energia e vigore. A volte qualcuno ritiene che pensare in questo modo sia infantile se non addirittura sciocco. Questa convinzione si basa sull’idea che con tutti i problemi e i pericoli che presenta la vita quotidiana non vi sia spazio per un approccio positivo. Per molti, quindi, è diventato normale assumere atteggiamenti di rancore e aggressivi, passivi e depressivi o manifestare sfiducia e delusione. E’ proprio per eliminare o almeno ridurre questi atteggiamenti negativi che diventa necessario sviluppare un atteggiamento diverso sin dall’inizio della giornata.

PRIMO PASSO

Identificare la condizione emotiva che si avverte quando ci si sveglia. Può essere scelta tra queste sei:

  1. Tensione
  2. Rabbia
  3. Depressione
  4. Vigore
  5. Stanchezza
  6. Confusione

SECONDO PASSO

Se si è scelto Tensione, Stanchezza o Confusione, può essere opportuno dedicare alcuni minuti a rilassarsi, in modo da ridurre la tensione o la percezione di fatica fisica e mentale. Se invece si è scelto Rabbia o Depressione, è più conveniente svolgere degli esercizi di attività fisica che consentano di scaricare motoriamente quanto di negativo si è percepito.

TERZO PASSO

Non dare mai per scontate le azioni di cura di sè. Al contrario, anche quando fossero divenute abitudini, bisogna sempre apprezzarsi per come si riesce ad agire su stessi al fine di raggiungere uno stato di benessere.

QUARTO PASSO

Le azioni precedenti potrebbero non essere state sufficienti per modificare l’umore che si avverte la mattina. Potrebbe essere il momento di parlarne con qualche persone di cui si ha fiducia, il proprio partner oppure qualche amico o amica. L’obiettivo è condividere con loro il percorso che si è fatto, e ascoltare quale sia la loro esperienza in relazione all’inizio della giornata.

Prova ad iniziare la giornata così come ti ho scritto e fammi sapere com’è andata.