Allenamento

Come avere delle cosce perfette

Se non si svolge una adeguata attività fisica, i muscoli delle cosce si rilassano e la pelle perde di elasticità. Ecco cosa fare per tenerle sempre in forma.

Il problema delle gambe “rilassate” e con una muscolatura poco tonica è molto frequente, soprattutto dopo una certa età, anche se oggi persino le persone più giovani, a causa di una vita troppo sedentaria, non ne sono esenti. Spesso viene scambiato per “cellulite”: una pelle priva dell’elasticità e del sostegno forniti da un’efficiente muscolatura, infatti, ha un aspetto che assomiglia molto a quello tipico della cellulite. Esistono molti sport ed esercizi in grado di tonificare i muscoli e rendere interno ed esterno cosce sodi e ben torniti. Senza esagerare, è possibile avere gambe in piena forma già dopo un mese di attività fisica mirata. E’ però importante sapere che i risultati raggiunti vanno mantenuti, continuando a impegnarsi con costanza. Per perdere i benefici conseguiti in un anno di attività, infatti, bastano poco meno di sei mesi di inattività.

E quando il problema è quello di avere gambe troppo magre? Oltre alla perdita di tono muscolare, esiste anche questo genere di problema. In tal caso è inutile esagerare con le calorie, ma la strada giusta sono gli esercizi di potenziamento della muscolatura, soprattutto quella dei polpacci. Sono numerosi gli esercizi casalinghi da fare quotidianamente per arrotondare e rendere toniche le gambe.

Squat e Affondi sono gli esercizi più completi, ma ne esistono molti altri, più specifici, che devono essere tarati da persona a persona in base alla propria fisicità e alle proprie esigenze. Ecco perchè vi invitiamo a partecipare alla prossima Focus Class on line, che si terrà Sabato 30 Maggio, alle ore 17, sulla nostra pagina Facebook o sulla nostra pagina delle dirette. Vi aspettiamo pieni di voglia di fare e di imparare.

Alimentazione, Allenamento

Che cos’è la cellulite e come prevenirla

Uno degli incubi estetici più diffusi tra le donne: come prevenirla, analizzarla e curarla.

Gonfiore, senso di pesantezza, formicolii alle gambe: tutti disturbi fastidiosi, correlati al problema della cellulite, che colpiscono la maggior parte delle donne. “Cellulite” è un termine ormai di suo comune che si utilizza per definire le modificazioni dello strato adiposo sottocutaneo. Un problema che diventa un inestetismo nel momento in cui il tessuto interessato assume il caratteristico aspetto “a buccia di arancia” o “a materasso”, il colore della pelle varia da pallido a grigio-giallastro e si evidenziano piccole microvarici e/o smagliature bianche e rosse.

Le cause

  • Ereditarietà: è scientificamente provata una predisposizione ereditaria per il ristagno dei liquidi, nonchè per le insufficienze venose e linfatiche.
  • Alimentazione: la cellulite è favorita da una alimentazione non corretta, frettolosa, inadeguata, caratterizzata ad esempio dall’utilizzo di cibi precotti, ricchi di conservanti, dall’eccesso di alcune sostanze (sodio e grassi saturi) e dalla carenza di altre (potassio e fibre).
  • Altre cause: postura (tacchi troppo alti, uso di accavallare le gambe, indumenti troppo stretti), fumo, sedentarietà, alcool, farmaci (contraccettivi orali), fattori ormonali, gravidanza e allattamento.

La prevenzione

Per prevenire e combattere la ritenzione dei liquidi e la conseguente formazione di cellulite, occorre avere un approccio globale per identificare e correggere abitudini quotidiane che ne determinano lo sviluppo. Ecco le 10 regole d’oro da seguire:

  1. Bere un bicchiere d’acqua appena svegli al mattino
  2. Eseguire con costanza un po’ di attività fisica
  3. Evitare capi di abbigliamento troppo stretti e tacchi troppo alti
  4. Migliorare la postura ed evitare di accavallare le gambe
  5. Controllare lo stress
  6. Bere un litro e mezzo di acqua al giorno
  7. Regolare l’alimentazione, riducendo il sodio
  8. Evitare salumi, insaccati, dolci, bevande gasate e alcolici
  9. Evitare di fumare
  10. Controllare l’assunzione di contraccettivi orali

E tu? Cosa fai per prevenire la cellulite?