Allenamento

Rimborso abbonamenti palestra: facciamo chiarezza

L’articolo 216 del Decreto Rilancio, firmato da Conte qualche giorno fa, prevede che le palestre rimborsino o con una somma in denaro o con un buono (un voucher), i giorni di chiusura durante il lockdown. Scopri come fare per richiederlo.

“A seguito della sospensione delle attività sportive, disposta con i decreti del Presidente del Consigli dei Ministri attuativi dei citati decreti legge del 23 febbraio 2020 n. 6, e 25 marzo 2020, n. 19, è a decorrere dalla data di entrata in vigore degli stessi, ricorre la sopravvenuta impossibilità della prestazione dovuta in relazione ai contratti di abbonamento per l’accesso ai servizi offerti da palestre piscine e impianti sportivi di ogni tipo, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 1463 del codice civile. I soggetti acquirenti possono presentare, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, istanza di rimborso del corrispettivo già versato per tali periodi di sospensione dell’attività sportiva, allegando il relativo titolo di acquisto o la prova del versamento effettuato. Il gestore dell’impianto sportivo, entro trenta giorni dalla presentazione dell’istanza di cui al periodo precedente, in alternativa al rimborso del corrispettivo, può rilasciare un voucher di pari valore incondizionatamente utilizzabile presso la stessa struttura entro un anno dalla cessazione delle predette misure di sospensione dell’attività sportiva”.

Il decreto, ad oggi, non è stato ancora convertito in legge (quindi potrebbe anche cambiare) ma un articolo del Codice Civile dice che:

Nei contratti con prestazioni corrispettive, la parte liberata per la sopravvenuta impossibilità della prestazione dovuta non può chiedere la controprestazione e deve restituire quella che abbia già ricevuta, secondo le norme relative alla ripetizione dell’indebito”. (art. 1463 cc)

In linea generale, quindi, chi paga per avere un servizio che poi, non per colpa sua, non viene effettuato, ha diritto di essere rimborsato. E’ bene ricordare, però, che nell’attuale situazione di emergenza, al rimborso non si aggiunge il diritto del consumatore a ricevere indennizzi o risarcimenti del danno, proprio per il fatto che la mancata prestazione non dipende da una colpa di chi doveva eseguirla: insomma, sì alla restituzione di quanto versato dal consumatore ma senza risarcimento di ulteriori danni.

COSA SUCCEDERA’?

Se il tuo abbonamento è scaduto durante il periodo di lockdown, il gestore sarà tenuto o a restituirti una somma in denaro pari ai giorni non goduti oppure a darti un buono per farti recuperare gli stessi giorni entro un anno dalla riapertura (quindi entro il 25 maggio 2021).

Se invece è ancora in corso e la palestra ha deciso di riaprire, il tuo abbonamento potrebbe essere stato riattivato al primo giorno di riapertura. Il gestore sarà comunque tenuto a restituirti una somma in denaro pari ai giorni non goduti oppure ad aggiungerteli in coda.

UNA LEGGE, MILLE INTERPRETAZIONI

Poichè chi vi scrive è in parecchi gruppi facebook di gestori e titolari di palestre e ognuno si sta comportando in un modo diverso (a volte anche contro la legge), se la tua palestra ha riaperto, ti consiglio di recarti in segreteria e di chiedere quale politica sta attuando.

Ma ricorda una cosa: come tutte le attività chiuse durante il lockdown, anche le palestre hanno subito un danno economico enorme, soprattutto per il fatto che l’allarme Covid ha coinciso con i mesi più pieni e remunerativi. Quindi se la somma non è eccessivamente alta, sii clemente e cerca di essere, ora più che mai, dalla parte dello sport.

Nicola Ferrentino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...